E’ in arrivo il picco di attività solare!

ANTICIPATO AL 2024 IL MASSIMO DEL CICLO N. 25, Più intenso del previsto

Regione attiva N. 13474 ripresa in luce bianca da Salvo Lauricella il 30/10/23 da Siracusa

La nostra stella raggiungerà nel corso del 2024 il picco della sua attività nell’attuale ciclo undecennale. Un’attività che sulla Terra rileviamo con l’aumento delle tempeste geomagnetiche e che sul Sole osserviamo con l’aumento delle macchie.

Le previsioni basate su osservazioni storiche e statistiche e sui modelli della “dinamo del Sole”, avevano fissato il “massimo” del 25° ciclo non prima del 2025. Invece, oltre ad arrivare in anticipo, il picco sarà anche più intenso e duraturo.

Si tratta di dati importanti per chi si occupa di meteorologia spaziale, perché permettono di adottare misure adeguate a proteggerci dall’aumento delle radiazioni connesso al picco di attività. Nello spazio le esplosioni di plasma possono causare danni alla salute degli astronauti e la funzionalità dei satelliti, mentre sulla Terra mettono la magnetosfera a dura prova. Le interferenze sullo scudo terrestre possono generare blackout radio ed elettrici, come quello che colpì il Canada nel 1989.

Ma le interferenze della magnetosfera non sono solo distruttive. Le particelle solari vengono indirizzate dal campo magnetico terrestre verso i poli e quando entrano in collisione con le molecole atmosferiche generano lo spettacolo delle aurore polari. E la prossima eclisse totale di Sole (visibile nel Nord America l’8 aprile 2024) avverrà durante il picco di attività, previsto tra gennaio e ottobre; così si potranno osservare i giganteschi anelli di plasma della corona che si manifesteranno durante la totalità.

Clicca qui per un video di AsiTV sulle “previsioni solari”.

Clicca qui per l’immagine originale di apertura.

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto
Informazioni su Piero Stroppa 119 Articoli
Direttore editoriale di Cosmo