Nuove rivelazioni nel cuore della Via Lattea

RIPRESA DAL WEBB LA REGIONE DI FORMAZIONE STELLARE SAGITTARIUS C

Sagittarius C (NIRCam Image)

Il telescopio spaziale James Webb ha ripreso una porzione del centro della nostra Galassia con dettagli senza precedenti, comprese delle formazioni mai viste prima che gli astronomi devono ancora spiegare. La regione di formazione stellare, denominata Sagittarius C (Sgr C), si trova a circa 300 anni luce dal buco nero super-massiccio centrale della Via Lattea, Sagittarius A*.

Tra le circa 500mila stelle presenti nell’immagine, c’è un ammasso di protostelle che brillano in mezzo di a una nube scura. Al centro del giovane ammasso si trova una protostella massiccia, con una massa superiore a 30 volte quella del Sole. La nube da cui emergono le protostelle è così densa da non far vedere la luce delle stelle dietro di essa, facendola apparire poco affollata, mentre è una delle aree più densamente popolate dell’immagine. Nuvole più piccole nell’infrarosso punteggiano l’immagine, simili a buchi nel campo stellare.

La Nircam(Near-Infrared Camera) del Webb ha catturato anche l’emissione su larga scala dell’idrogeno ionizzato che circonda il lato inferiore della nube oscura, mostrata di colore ciano nell’immagine. Tipicamente, questo è il risultato di fotoni energetici emessi da giovani stelle massicce, ma la vasta estensione della regione è una sorpresa che merita ulteriori indagini. Un’altra caratteristica della regione che sarà ancora da esaminare sono le strutture aghiformi nell’idrogeno ionizzato, che appaiono orientate in modo caotico.

A circa 25mila anni luce dalla Terra, il centro galattico è abbastanza vicino da poter studiare le singole stelle con il telescopio Webb, consentendo agli astronomi di raccogliere informazioni senza precedenti su come si formano le stelle e su come questo processo possa dipendere dall’ambiente cosmico, soprattutto rispetto ad altre regioni della Galassia. Ad esempio, si formano stelle più massicce al centro della Via Lattea, rispetto ai bordi dei suoi bracci a spirale?

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto
Informazioni su Piero Stroppa 119 Articoli
Direttore editoriale di Cosmo